zucchero
Dipendenza da zuccheri? No, grazie!
5 Gennaio 2018
dieta
Mangiare sano: 5 suggerimenti per un approccio corretto
15 Gennaio 2018

Cacao e cioccolato fondente: istruzioni per l’uso

cioccolato

Il cacao ha una storia antica. La sua introduzione nella nutrizione umana risale a circa 3000 anni fa in America Latina, fu importato in Europa da Cristoforo Colombo e inizialmente veniva consumato in forma liquida come medicinale.
Il cacao è prodotto dai semi (fave) di un piccolo albero tropicale denominato scientificamente Theobroma cacao dal greco “cibo degli dei.”
A distanza di secoli la scienza ha confermato le proprietà benefiche del cacao. Fonte di polifenoli (flavonoidi) ad azione antiossidante, caffeina e serotonina con effetti positivi sulla concentrazione e il tono dell’umore, il cacao può rientrare nei cibi da consumare con regolarità.


Alcuni consigli pratici per l’utilizzo:

  1. Usa cacao in polvere al 100% o cioccolato fondente. Se si opta per il cioccolato è importante orientarsi su quello fondente di alta qualità con presenza di cacao elevata (oltre 80%). Scegliere una percentuale inferiore significa ridurre le proprietà del cacao e avere una concentrazione maggiore di zuccheri.
  2. Non esagerare. Il cioccolato fondente è un alimento denso energeticamente. Contiene circa 500 calorie per 100 grammi. La porzione ideale raccomandata per trarre la giusta quantità di benefici e non eccedere con la quota calorica è di 10-20 grammi al giorno.
  3. Leggi l’etichetta. I 3 ingredienti principali del cioccolato fondente sono la pasta di cacao, il burro di cacao e lo zucchero. Scegliere prodotti in cui non siano presenti molti altri componenti. L’utilizzo di grassi diversi dal burro di cacao (es. olio di palma, burro di karité, ecc) serve per abbattere i costi ma abbassa la qualità. Lo zucchero è necessario ma in piccole quantità per cui controllare sempre che nella lista ingredienti, che riporta i componenti in ordine di contenuto, lo zucchero sia al terzo posto (nel migliore dei casi) oppure al secondo. Come sempre, più è corta la lista, migliore è il prodotto, perché ci saranno meno edulcoranti, emulsionanti e additivi.
  4. Usalo come snack o nel pasto post-allenamento. Abbinato a frutta fresca o yogurt può essere una piacevole opzione per uno snack sano oppure aggiunto al latte sotto forma di polvere può essere un ottimo pasto post allenamento soprattutto per i più giovani.
  5. Evitalo se... Seppur in quantità molto inferiori a quelle di una tazzina di caffè il cacao e il cioccolato contengono caffeina e teobromina, sostanze eccitanti. Per chi è particolarmente sensibile sarebbe meglio evitare il consumo serale che potrebbe creare qualche difficoltà a prendere sonno. Inoltre il cacao e cioccolato hanno un contenuto elevato di Nichel, dovranno quindi essere evitati da chi soffre di allergia o intolleranza al Nichel.
Dato l’effetto benefico dei flavonoidi contenuti nel cacao e nel cioccolato su cardiopatie e diabete, e l’appagamento sensoriale associato all’assunzione di questi cibi, perché non introdurli, con le giuste accortezze, nella nostra alimentazione abituale?
Prenota una visita