Smettere di fumare: quale relazione con l’aumento di peso?
21 Agosto 2018
Cacao: utile per lo sportivo?
24 Settembre 2018

Nutrizione sportiva: perché parlarne?

Conosciamo tutti quali sono gli effetti benefici dell'attività fisica svolta regolarmente e di una sana alimentazione. Ma qual è il legame tra nutrizione e sport?
Perché parliamo sempre più di nutrizione sportiva e troviamo studi scientifici sempre più numerosi e specifici sull’argomento?

La nutrizione può davvero influenzare la performance, il recupero e la prevenzione degli infortuni negli atleti? Decisamente sì!

L'importanza dell'alimentazione nell'attività fisica è troppo spesso sottovalutata.

Se pratichi sport, non importa a quale livello, ti sarà sicuramente capitato di notare l’impatto che ha il pasto che precede la gara o l’allenamento e come questo aspetto possa determinare una differenza sostanziale nella prestazione e nella sensazione avvertita durante la seduta.

Nutrizione, allenamento e recupero sono variabili essenziali per lo sviluppo di una performance ottimale.

La nutrizione può influenzare aspetti fisiologici, emotivi, composizione corporea, sistema immunitario, equilibrio ormonale e molti altri aspetti… È quindi possibile affermare che la nutrizione possiede un ruolo chiave per l’atleta, sia esso amatoriale o professionista.

Al contempo, un utilizzo ragionato degli integratori può anch’esso svolgere un ruolo importante e fare la differenza, soprattutto per gli atleti di alto livello. Tuttavia la personalizzazione e l'individualizzazione del piano nutrizionale rimane un aspetto fondamentale.

Ecco alcuni punti centrali nella nutrizione sportiva:

1. Fuel your body, scegliere il carburante giusto. Carboidrati, proteine, grassi o un mix di loro? Ogni macronutriente ha un ruolo diverso nel corpo, ed ogni attività si sviluppa su sistemi energetici diversi, quindi è importante capire quale tipo di nutriente dovrà essere prediletto nelle diverse fasi di allenamento o competizione.

2. Hydration, bere abbastanza e in maniera funzionale. È probabilmente una delle cose più importanti nell'alimentazione sportiva. L'assunzione di liquidi e l'adeguata idratazione sono essenziali prima, durante e dopo le sessioni di allenamento o gara. La disidratazione che porta al 2% della perdita del proprio peso corporeo è il limite in cui si osserverà un decadimento delle prestazioni fisiche e cognitive. Andrà valutato attentamente il tipo di bevanda e/o bevande da assumere in funzione del tipo di attività svolta, delle condizioni del soggetto e della temperatura e umidità ambientale.

3. Timing. L'ingestione di nutrienti specifici in un momento specifico (prima, durante e dopo l'esercizio) ha un impatto specifico e positivo (quando strutturato a dovere) sulla salute, sulle prestazioni e sul recupero dell’atleta.

4. Micro & Macro nutrients, apporto quanti qualitativo di nutrienti. Le diverse variabili dell’atleta come sesso, età, composizione corporea, tipo di attività fisica, obiettivi, valutazione nutrizionale e molti altri saranno gli elementi necessari per valutare fabbisogni specifici in situazioni specifiche.

5. Periodization, variare sostenendo e stimolando gli adattamenti per il nostro organismo. Nutrizione e allenamento percorrono strade parallele, la ciclizzazione dell’uno non può fare a meno della ciclizzazione dell’altro. (Utilizzare un’impostazione nutrizionale ipocalorica in un periodo di allenamento intenso e/o di competizione potrà non essere la scelta migliore per massimizzare la tua performance)

Prenota una visita